Accesso Civico e Documentale

Accesso civico semplice, generalizzato, Accesso documentale ex L. 241/91 e Accesso per i Consiglieri

ACCESSO CIVICO

L'Accesso civico (semplice o generalizzato) consente a chiunque di accedere a dati, documenti e informazioni delle pubbliche amministrazioni senza necessità di dimostrare un interesse qualificato (Art. 5, D.Lgs. 33/2013).

  • L’Accesso civico semplice consente a chiunque di richiedere documenti, dati o informazioni che le amministrazioni hanno l'obbligo di pubblicare nella sezione "Amministrazione trasparente" dei propri siti istituzionali, nei casi in cui gli stessi non siano stati pubblicati (art.5, c. 1). Per presentare una richiesta di Accesso civico semplice al RPCT, ai sensi dell’art. 5, co. 3, lett. d) del medesimo decreto, preferibilmente utilizzando la modalità telematica mediante il sito istituzionale (Home page “Accesso a dati e documenti” - Amministrazione Trasparente “Articolazione degli uffici” e “Altri contenuti – Accesso civico”) o, in alternativa, inviando un messaggio di posta elettronica certificata (PEC), alla casella istituzionale protocollo.comune.laspezia@legalmail.it, oppure tramite invio tramite posta semplice, o a mezzo raccomandata o rivolgendosi all’URP.

  • L' Accesso civico generalizzato (o accesso FOIA) consente a chiunque di richiedere dati e documenti ulteriori rispetto a quelli che le amministrazioni sono obbligate a pubblicare (art. 5, c. 2). 

    L’istanza di accesso civico generalizzato è presentata al Responsabile del settore di riferimento o, in alternativa, al Responsabile del procedimento, indicato nella sezione Amministrazione Trasparente ( “Articolazione degli uffici”) del sito web istituzionale, o all’URP.

    L’istanza può essere trasmessa on line tramite sito istituzionale (Home page “Accesso…”, Amministrazione Trasparente “Articolazione degli uffici” e “Altri contenuti – Accesso civico”) o tramite PEC (protocollo.comune.laspezia@legalmail.it) ed è valida se:

    a) sottoscritta mediante la firma digitale o la firma elettronica qualificata il cui certificato è rilasciato da un certificatore qualificato;
    b) sottoscritta e presentata unitamente alla copia del documento d’identità;
    c) trasmessa dall’istante o dal dichiarante mediante la propria casella di posta elettronica certificata cui è allegata copia del documento d’identità.

    L’istanza può essere validamente presentata anche a mezzo posta, fax o direttamente presso uno degli uffici del Comune che vi attribuisce un numero di Protocollo e, in caso di destinatario errato, la trasmette all’Ufficio competente. In tal caso, i termini di conclusione del procedimento non vengono comunque interrotti. Laddove la richiesta di accesso generalizzato non sia sottoscritta dall’interessato in presenza del dipendente addetto, la stessa deve essere sottoscritta e presentata unitamente a copia fotostatica non autenticata di un documento di identità del sottoscrittore, da inserire nel fascicolo, ai sensi dell’art. 38, commi 1 e 3, decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembre 2000, n. 445.

ACCESSO AI DOCUMENTI AMMINISTRATIVI AI SENSI DELLA LEGGE 241/1990

 

Il diritto di accesso documentale concerne la possibilità di conseguire la piena conoscenza del contenuto di documenti amministrativi, mediante visione o estrazione di copia dei documenti amministrativi, ovvero mediante altra modalità atta a consentire l'esame del documento in qualsiasi forma ne sia rappresentato il contenuto. Sono fatti salvi i divieti e le limitazioni stabiliti da leggi o regolamenti, tra i quali quelli sulla protezione dei dati personali.

  • Il diritto di accesso ai documenti amministrativi è esercitabile, analogamente a quello civico e dei consiglieri, ricorrendo al sistema on line, disponibile sul sito istituzionale del Comune della Spezia, alle pagine web Amministrazione Trasparente (Articolazione degli uffici e Altri contenuti – Accesso Civico). La modalità di invio e gestione delle istanze è disciplinata dal Manuale pubblicato on line presente sulla stessa pagina web.
  • Il diritto di accesso può essere esercitato in via informale mediante richiesta, anche verbale o telematica, all'ufficio competente a formare l'atto conclusivo del procedimento o a detenerlo stabilmente o al Segretario Generale che individua l’ufficio competente ad evadere la richiesta
  • La richiesta di accesso formale potrà essere presentata anche per via telematica mediante compilazione della maschera on line (Amministrazione Trasparente/Organizzazione/Articolazione degli uffici), che è la modalità preferibile perché tracciabile, oppure alla casella istituzionale di posta elettronica certificata indicata sul sito del Comune della Spezia (protocollo.comune.laspezia@legalmail.it), e anche di persona, o per via postale all’Ufficio protocollo del Comune della Spezia, all’Ufficio direttamente interessato, o ad altro ufficio che ne cura la trasmissione tempestiva all’Ufficio interessato, utilizzando il sistema software dedicato, non appena disponibile.

    Nella richiesta di accesso l’interessato deve:

    a) dimostrare la propria identità e, quando occorre, i propri poteri rappresentativi (indicare cognome, nome, il luogo e data di nascita, gli estremi del documento di identificazione, la posizione di rappresentante legale, procuratore e curatore, con l'indicazione del titolo dal quale derivano tali funzioni)
    b) indicare gli elementi che consentono di individuare i documenti amministrativi ai quali chiede di accedere (estremi del documento oggetto della richiesta, ovvero gli elementi che ne consentono l'individuazione);
    c) specificare il proprio interesse diretto, concreto e attuale;
    d) precisare le modalità con cui intende esercitare il diritto di accesso (visione, copia semplice o copia autenticata e, nel caso di spedizione, indicare l’indirizzo postale o l’e-mail o la PEC);
    e) apporre data e sottoscrizione.

ACCESSO DEI CONSIGLIERI

 

I Consiglieri comunali hanno diritto di ottenere dagli uffici comunali nonché dalle aziende od enti dipendenti, comprese le società costituite per l’esercizio di servizi, partecipate dal Comune, tutte le informazioni utili all'espletamento del mandato. Tale diritto legittima i Consiglieri all'esame e all'estrazione di copia dei documenti che contengono le predette notizie ed informazioni.

Per la gestione del procedimento di accesso dei consiglieri, è possibile far ricorso ai modelli pubblicati su “Amministrazione trasparente/ Organizzazione/ Articolazione degli uffici/ Organizzazione Segreteria Generale” (o sull’area intranet).

 

Riferimenti normativi, regolamenti e circolari:

Regolamento Unico Accesso
Riordino della disciplina riguardante il diritto di accesso civico D.Lgs. 33/2013
Regolamento recante disciplina in materia di accesso ai documenti amministrativi DPR 184/2016
Nuove norme in materia di procedimento amministrativo L. 241/1990
Attuazione norme FOIA (Circ. 2/2017)
Attuazione norme FOIA (Circ. 1/2019)
Centro di Competenza FOIA attivato dal Dipartimento Funzione Pubblica
RiformAttiva